skip to Main Content

Buon anno nuovo dallo studio De Lalla

Anche il 2018 è ormai quasi terminato.
Colgo l’occasione per alcune – brevi – riflessioni e, soprattutto, per alcuni sentiti ringraziamenti e per porgere diversi auguri ugualmente sinceri.

Lo Studio chiude con un bilancio in attivo.
Non mi riferisco ad andamenti economici di sorta ma ad una valutazione tutta professionale e, perché no, anche umana.
Abbiamo seguito dei casi importanti (lo sono tutti; ma alcune situazioni implicano tali e tante e gravi conseguenze per tutti coloro che sono coinvolti che sono, oggettivamente, più pregnanti di altre), abbiamo sempre cercato di dare il massimo e di assicurare una difesa attenta, utile e preparata.
In molte occasioni abbiamo “portato a casa il risultato” in altre è andata diversamente da come ci eravamo prefissati.
Per lo più i nostri assistiti hanno avuto contezza di tutti i nostri sforzi, hanno trovato nel sottoscritto ed in tutto lo staff dello Studio un valido aiuto tecnico ed un interlocutore disponibile e qualificato.

Di ogni esperienza, anche quelle negative, abbiamo cercato e cerchiamo SEMPRE di fare tesoro.
Per l’anno prossimo l’obbiettivo è quello di migliorarsi, aggiornarsi ed evolvere sotto tutti i punti di vista per garantire un’assistenza sempre più qualificata ed efficace.
La professione di avvocato è – da sempre – nobilissima poiché baluardo posto a difesa dei diritti dei cittadini contro ogni sopruso.
Di TUTTI i cittadini ovvero anche i colpevoli proprio perché soggetti i cui diritti sono maggiormente a rischio.
Noi tutti dello Studio de Lalla – dal sottoscritto quale fondatore al più giovane tra i collaboratori – siamo ben consapevoli di questa fondamentale funzione della difesa (soprattutto in campo penale) e ci accostiamo a questa professione ben consci dell’importanza del nostro compito (e, direi, della nostra missione).
Personalmente, ho deciso di impegnarmi anche nel conseguimento di un secondo titolo di Laurea in psicologia (percorso che richiederà ovviamente anni di studio) proprio per svolgere al meglio la professione di avvocato (le situazioni di cui lo Studio da me diretto si occupa maggiormente sono ben lungi dall’essere “solo” giuridiche e, comunque, il reato, le indagini, i processi e l’esecuzione della pena sono, in generale, vicende anche e soprattutto umane oltre che di diritto).
Mi piace considerare il nostro Studio come un luogo ove i clienti vengono ascoltati e realisticamente tutelati e ove ogni collaboratore dà il proprio contributo per questo obbiettivo con un portato di crescita e arricchimento professionale e personale.
Non una realtà statica, quindi, ma tesa SEMPRE a migliorare confrontandosi con la realtà di tutti i giorni.
Il cammino è ancora lungo perché non c’è mai limite a fare meglio e di più.

Voglio rivolgere un ringraziamento a tutti coloro che hanno deciso di fidarsi dello Studio Legale de Lalla affidandoci i loro diritti, la loro difesa, i loro interessi e, per certi aspetti, un momento cruciale della loro vita.
Senza i nostri assistiti, oggettivamente, lo Studio non esisterebbe.
La vostra fiducia è ben riposta.

Voglio ringraziare pubblicamente i miei collaboratori.
Tutti quanti.
La mia prima preziosissima collaboratrice – la Dott.ssa Morona anche criminologa -, la mia Collega Avv. Elvira La Ferrera da più di dieci anni e oltre al mio fianco, la preparatissima consulente Dott.ssa Del Pero, il mio fidato stagista Omar Raja nonché l’assistente all’ufficio Signor Colaianni che da anni assolve le funzioni più noiose ma fondamentali per lo Studio.
Grazie a tutti voi.
Sono fortunato ad avervi qui con me.
Ringrazio anche i nostri consulenti di fiducia (troppo numerosi da menzionare uno per uno) nonché Donato Cremonesi e Paolo Zanni che si occupano del nostro sito (e devono farsi carico della mia scarsa preparazione informatica…).
Ringrazio poi i molti Colleghi che ci seguono e mi contattano – lusingandomi – per ciò che pubblichiamo nelle pagine del nostro sito.

Da ultimo, un augurio per il 2019.
Il nostro pensiero va soprattutto a coloro che soffrono.
Che soffrono per le malattie, la povertà, la solitudine.
Va a tutti coloro che attraversano momenti duri e difficili e, in particolar modo, a chi soffre il terribile dolore della detenzione (anche se giustamente disposta) e della lontananza dai propri cari (dolore che si acutizza durante questi giorni di Festa).
E il nostro augurio e il nostro pensiero vanno anche a tutti coloro che a vario titolo si impegnano ogni giorno per fare del loro meglio per l’amministrazione della Giustizia.
Forze dell’Ordine, Giudici, Colleghi Avvocati, personale amministrativo.
Molti fanno del loro meglio e si dedicano anima e corpo alla causa ma, purtroppo, non fanno notizia.

Guardare sempre avanti, mai abbattersi, crederci, impegnarsi, imparare dai propri errori.

Tutto questo ogni giorno del 2019.

Un augurio sincero che valga per tutto l’anno.

Avv. Giuseppe Maria de Lalla

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
Close search
Cerca