NEWS

Progetto DID (diritto all’indagine difensiva) ed il convegno di Vicenza sulle indagini investigative difensive. Avvocato de Lalla

Ho il piacere di pubblicare in queste pagine il prossimo convegno del 28 novembre 2015 organizzato dal DID (Diritto all’Indagine Difensiva) che si terrà presso la sala convegni Nord Est Farma in Bolzano – Vicentino, Viale Fusari 8.

Il progetto DID (http://www.dirittoindaginedifensiva.it/) nasce dall’iniziativa degli amici Dott. Alessandro Spano (Psicologo, Fondatore e Direttore del
Centro Studi Scena del Crimine di Milano) e della Dott.ssa Raffaella Visini  Psicologa, Psicoterapeuta, Esperta in criminologia) ed il sottoscritto vi è coinvolto fin dalla fondazione quale consulente legale.

DID vede impegnati professionisti esperti in ambito psicologico, criminologico e forense, specialisti in investigazioni difensive, i quali si impegnano con dedizione e scrupolo a fornire ai propri clienti un servizio di consulenza legale/criminologica e sostegno psicologico, dalla presa in carico dell’assistito fino al termine del mandato.

Nello specifico il team DID accompagna il proprio assistito:

– fin dal conferimento dell’incarico tramite un colloquio approfondito e multidisciplinare (avvocato, psicologo forense, criminologo) per il reperimento dall’accusato stesso di ogni elemento utile da sviluppare per la sua difesa;
– nella preparazione psicologica alle udienze;
– nell’impostazione della strategia difensiva;
– e, tramite le investigazioni, nell’attuazione della stessa, acquisendo tutti i possibili elementi di prova per il contrasto alla tesi accusatoria e/o l’indicazione al Giudice della ricostruzione alternativa
della vicenda rispetto alle conclusioni dell’accusa.

I professionisti del team (avvocato, psicologo forense, criminologo, investigatore, medico legale) si impegnano a discutere ciascun caso collegialmente, alla ricerca di un confronto stimolante e costruttivo, che si avvalga dell’apporto di più teste pensanti, formate in discipline diverse. Ogniqualvolta sia ritenuto necessario, verranno coinvolti altri specialisti che collaborano con DID, quali ingegneri, informatici, commercialisti, traduttori e ogni altro consulente utile alle indagini.

I componenti del team DID si impegnano altresì a garantire, qualora l’incarico giungesse da altri professionisti forensi, di tutelare deontologicamente la professione altrui, limitandosi a fornire esclusivamente i servizi concordati con l’inviante, il quale sarà costantemente informato dei progressi.

DID si rivolge a studi legali e clienti in tutta Italia, che si trovino nella condizione di richiedere un’indagine investigativa difensiva, alla quale non sono in grado di provvedere da soli per impossibilità, insufficienza di mezzi o d’esperienza o per qualsiasi altro motivo nonché a coloro che, coinvolti in un procedimento penale, abbiano la necessità di un esame multidisciplinare della vertenza e, nello specifico, della loro posizione (sia in fase dibattimentale che nel corso delle indagini preliminari) finalizzato alla:

–       razionalizzazione delle risorse probatorie già disponibili;
–       analisi ed individuazione della migliore linea difensiva;
–       effettuazione delle indagini investigative difensive;
–       individuazione del miglior utilizzo delle stesse;
–       preparazione della parte al processo penale.

 

Il convegno di Vicenza: Indagini difensive private una opportunità non adeguatamente sfruttata

E’ in questo contesto che i professionisti del DID hanno organizzato (con la determinante collaborazione del Dott. Galassi: Dirigente medico UO Medicina Legale ULSS 6 Vicenza, Professore a contratto Scuola di Specializzazione Medicina Legale Università di Verona, iscritto all’albo dei Periti e dei Consulenti Tecnici del Tribunale di Vicenza. Specialista in Anatomia Patologica e in Medicina Legale: ricostruzione 3D della scena del crimine, istologia e tecniche autoptiche) il convegno di Vicenza del 28 novembre 2015 dedicato alla disciplina ed all’attuazione pratica delle indagini investigative difensive secondo la Legge 397/2000.

Si tratta di un interessante ed utile incontro (e confronto) in tema di investigazioni difensive che risultano applicate (ancora oggi, dopo quindici anni dall’entrata in vigore della Legge 397/2000) in via residuale e sicuramente non omogenea nei vari Fori italiani dai professionisti che più se ne avegolerebbero: i difensori.

L’incontro ha e vuole avere un taglio ASSOLUTAMENTE PRATICO e, come si evince dalla lettura del programma, interverranno tecnici di altissimo profilo  (in ambito psicologico, chimico, informatico, medico ed odontoiatrico ma non solo) che daranno indicazioni UTILI E PRATICHE per la migliore prassi nello svolgimento di tutti quegli adempimenti investigativi difensivi che il processo di oggi – con un profilo tecnico sempre maggiore – richiede per la migliore difesa dell’accusato.

L’incontro si rivolge ai difensori ed ai consulenti tecnici e per i legali saranno riconosciuti i crediti formativi.

Inserito in topnews e taggato come , , . Inserisci il link nei preferiti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *